Blog

Articoli & News

Video: Ragazza 16enne ricattata dall’ex per una foto hard: “Ha tentato di violentarmi”

“Cinque minuti di euforia possono rovinarti la vita” racconta a “W l’Italia” una ragazza, la cui identità non viene svelata, di Reggio Emilia che è stata minacciata e picchiata dal suo ex fidanzato a causa di una foto hard mandata via sms. I due si conoscono a sedici anni tramite amici comuni: dopo due anni Leggi di piùVideo: Ragazza 16enne ricattata dall’ex per una foto hard: “Ha tentato di violentarmi”[…]

Non influenzate i bambini con la P*rnografia

Finalmente trovo il tempo di esprimere la mia umile ma infastidente opinione sugli ultimi fatti di cronaca che hanno coinvolto i bambini e la pornografia. Partiamo dalla mostra “porno per bambini” che non ho avuto di commentare tempestivamente e che nel frattempo è stata annullata dagli organizzatori. Ho letto molti commenti indignati. Molti, basandosi solo Leggi di piùNon influenzate i bambini con la P*rnografia[…]

14enne spogliata e fotografata dalle amiche. Gli scatti sui social

Macerata – Sviene in bagno, a scuola, le amiche la spogliano per fotografarle le parti intime e gli scatti poi fanno il giro dei social network. Il fatto è avvenuto in un istituto scolastico della provincia e la vittima è una 14enne. Accusate del reato di pedopornografia due sue coetanee che prima di chiamare i soccorsi Leggi di più14enne spogliata e fotografata dalle amiche. Gli scatti sui social[…]

Emanuele racconta la sua dipendenza da pornografia iniziata a 13 anni

Emanuele, oggi 19 anni, racconta alle telecamere di Petrolio (trasmissione su RAI1) la sua tragica storia di dipendenza da pornografia. Tutto è iniziato quando aveva 13 anni sfogliando le milioni di pagine disponibili online con contenuti pornografici. Curiosità, abitudine e adesso dipendenza: “Guardo pornografia e non riesco a farne a meno… anche se dici non Leggi di piùEmanuele racconta la sua dipendenza da pornografia iniziata a 13 anni[…]

Morto a 14 anni per una “sfida” sul web: sequestrati i siti coi video del “blackout”

Una “pratica macabra”. Che va interrotta immediatamente. La procura di Milano ha chiesto alla polizia postale di sequestrare tutti i siti che diffondono i video con la “sfida del blackout”, il folle gioco che sarebbe dietro la morte di Igor Maj, il ragazzino di quattordici anni trovato morto giovedì scorso nella sua casa. Il giovanissimo, Leggi di piùMorto a 14 anni per una “sfida” sul web: sequestrati i siti coi video del “blackout”[…]

Video di sesso tra bambini (lei 10 anni) sta rimbalzando da un cellulare all’altro. Denuncia del Preside

Quello che state per leggere è una storia tragica, triste e specchio della nostra società “moderna”. [CORRIERE DELLA SERA] A prima vista sembrava un frame di un film pornografico che si trova facilmente sul web. L’orrore arriva un secondo dopo, quando si svelano i volti dei protagonisti. Una bambina che all’apparenza dimostra non più di Leggi di piùVideo di sesso tra bambini (lei 10 anni) sta rimbalzando da un cellulare all’altro. Denuncia del Preside[…]

Bambini di 7 anni abusano di una compagna di 6: avevano visto film porno sui cellulari

Solo ora le acque si sono mosse e la polizia ha deciso di aprire un’inchiesta sull’inquietante episodio avvenuto a metà dell’anno scorso nel parco giochi di una scuola luterana nel sud dell’Australia, dove due bambini di sette anni abusarono sessualmente di una loro compagna di sei anni dopo aver visto film pornografici sui loro telefoni Leggi di piùBambini di 7 anni abusano di una compagna di 6: avevano visto film porno sui cellulari[…]

Primo documento ufficiale sull’uso dei media device nei bambini da 0 a 8 anni a cura della Società Italiana di pediatria

Ma i genitori sono davvero consapevoli dei rischi per la salute psicofisica di un utilizzo precoce dei dispositivi digitali? In realtà se ne parla ancora troppo poco. Solo il 29% dei genitori chiede consiglio ai pediatri. I bambini cominciano sempre prima a cimentarsi con i dispositivi digitali. Il dato più eclatante arriva dagli Stati Uniti: Leggi di piùPrimo documento ufficiale sull’uso dei media device nei bambini da 0 a 8 anni a cura della Società Italiana di pediatria[…]

Adolescenti in Pericolo! La Momo Challenge arriva tramite Whatsapp

I social network sono pieni di “challenge”. Sfide di ogni genere che attraggono spesso migliaia di persone, specialmente adolescenti. La Momo Challenge, un “sfida” trasmessa tramite WhatsApp di cui si parla sempre di più in rete e sui social e ora anche su alcuni siti inglesi. L’invito a tutti i ragazzi è quello di non Leggi di piùAdolescenti in Pericolo! La Momo Challenge arriva tramite Whatsapp[…]

Facebook ed Instagram introducono nuovi strumenti per ridurre la Dipendenza dai Social

Facebook ed Instagram stanno introducendo una nuova dashboard per tenere sotto controllo il tempo speso utilizzando le due piattaforme, così come nuovi strumenti per impostare limitazioni e silenziare temporaneamente le notifiche push. Tali novità, chiamate “Your time on Facebook” e “You Activity” su Instagram, hanno lo scopo di limitare la dipendenza da social. Le nuove Leggi di piùFacebook ed Instagram introducono nuovi strumenti per ridurre la Dipendenza dai Social[…]

Selfie Sui Binari, Altra Sfida Social Che Minaccia La Vita dei Ragazzi [KILFIE]

Non solo per scommessa, ma anche per gioco, per dimostrare il proprio coraggio, per la popolarità. L’effetto contagio è dietro l’angolo e stanno aumentando esponenzialmente gli adolescenti che si fanno i selfie con l’arrivo del treno in corsa. Misano – Rimini 22 Luglio 2018. Si erano armati di una macchina fotografica professionale, di quelle che colgono l’attimo al millesimo Leggi di piùSelfie Sui Binari, Altra Sfida Social Che Minaccia La Vita dei Ragazzi [KILFIE][…]

L’ennesima sfida social che minaccia la vita dei ragazzi: ghiaccio e sale

La Salt and Ice Challenge è una delle ultime trovate social che sta circolando in rete, soprattutto tra gli adolescenti. Mettersi alla prova, ricercare approvazione, sfidare le proprie capacità e i propri limiti, insieme all’effetto contagio, sono alcuni dei motivi che spingono i ragazzi a partecipare a queste mode pericolose, senza conoscere e valutare  le Leggi di piùL’ennesima sfida social che minaccia la vita dei ragazzi: ghiaccio e sale[…]

WhatsApp, 10 Consigli Fondamentali per i Genitori

WhatsApp è una delle APP più usate nel mondo. Applicazione di messaggistica disponibile per tutti gli smartphone. WhatsApp usa la connessione Internet del telefono (4G/3G/2G/EDGE o Wi-Fi, a seconda della disponibilità) per “messaggiare” e chiamare amici e parenti. Nel 2017, 1,5 miliardi di utenti hanno usato WhatsApp. Numeri da capogiro. Secondo i dati Telefono Azzurro/Doxa del Leggi di piùWhatsApp, 10 Consigli Fondamentali per i Genitori[…]

Sesso prima del bacio: come le ragazze quindicenni stanno “gestendo” i ragazzi ossessionati dal porno

“Vorrei una migliore educazione riguardo al sesso e informazioni concrete sulla pornografia e il modo in cui influenza il sesso”. Queste sono le parole di Lucy, 15 anni, una delle 600 giovani ragazze australiane che hanno preso parte ad un sondaggio appena rilasciato da Plan Australia e Our Watch. L’indagine, condotta da Ipsos, ha raccolto Leggi di piùSesso prima del bacio: come le ragazze quindicenni stanno “gestendo” i ragazzi ossessionati dal porno[…]

Roblox, APP per bambini ma ricca di pornografia

ATTENZIONE, IMMAGINI NON ADATTE PER BAMBINI ROBLOX è un gioco online che ti permette di costruire e interagire in un mondo virtuale. È stato pubblicizzato come il prossimo Minecraft, e si rivolge ai bambini da 8 ai 12 anni. Disponibile su tutte le piattaforme dai cellulari alle console. Roblox è stato lanciato nel 2006 ed Leggi di piùRoblox, APP per bambini ma ricca di pornografia[…]

Messenger, APP popolare tra bambini e adolescenti, che cosa devono sapere i genitori?

Facebook Messenger è una delle APP di “messaggistica instantanea” più usate tra bambini e adolescenti. Facebook consiglia l’uso dai 13 anni. Che cosa devono sapere i genitori? Impostazioni di localizzazione: per impostazione predefinita, Facebook Messenger mostra la posizione dell’utente e informa la persona che riceve un messaggio dove si trovava l’utente quando ha inviato il Leggi di piùMessenger, APP popolare tra bambini e adolescenti, che cosa devono sapere i genitori?[…]

Musical.ly – APP popolare tra bambini e adolescenti, che cosa devono sapere i genitori?

Che cosa è Music.ly? Musical.ly è una video community che ti permette di creare, condividere e scoprire brevi video musicali. I video possono essere di massimo 15 secondi ed è una della APP più popolari tra gli adolescenti e bambini. Una APP divertente e molto musicale. Apple consiglia l’uso dai 12 anni. Nella APP si Leggi di piùMusical.ly – APP popolare tra bambini e adolescenti, che cosa devono sapere i genitori?[…]

È arrivata IGTV, la nuova APP di Instagram. Che cosa devono sapere i genitori/educatori?

Questa settimana (21 giugno 2018), Instagram ha annunciato di aver superato il primo miliardo di utenti attivi sulla loro APP. Per l’occasione è stata lanciata Instagram TV (IGTV), che permette agli utenti di caricare video fino a 60 minuti. Questa mossa mette IGTV in competizione diretta con YouTube. Instagram, secondo alcune ricerche, è diventata una Leggi di piùÈ arrivata IGTV, la nuova APP di Instagram. Che cosa devono sapere i genitori/educatori?[…]

Gli Adolescenti che hanno solide relazioni con i loro genitori fanno meno uso di Pornografia e Sexting

Con un accesso senza precedenti alla tecnologia tramite dispositivi mobili, gli adolescenti usano tantissimo Internet per il contatto interpersonale con gli altri. Molti adolescenti usano i dispositivi mobili per imparare di più sul mondo, fare i compiti, migliorare la propria vita sociale, esprimersi, diventare più organizzati, divertirsi, guardare serie TV ecc.. Altri, tuttavia, possono utilizzare Leggi di piùGli Adolescenti che hanno solide relazioni con i loro genitori fanno meno uso di Pornografia e Sexting[…]

Abbuffate di Serie TV: la nuova moda dei giovanissimi. Quando finisce la passione e inizia la dipendenza?

La scuola è finita, questo significa tanto tempo libero per i ragazzi che spesso non hanno sviluppato passioni o hobby che li distacchino dal cellulare/computer. Il tanto tempo libero porta i ragazzi spesso ad “abbuffarsi” di cellulare e in modo particolare di serie TV, la moda del momento. Tante ore spese con il cellulare di Leggi di piùAbbuffate di Serie TV: la nuova moda dei giovanissimi. Quando finisce la passione e inizia la dipendenza?[…]

Loading...